TOLSTOJ – Anna Karenina

Nonostante l’assoluto disprezzo per il recensore, l’A. si accinse con assoluto rispetto alla lettura dell’articolo. Era orribile, il recensore aveva interpretato tutto nel modo più sbagliato e scelto le citazioni così abilmente che per chi non lo aveva letto era perfettamente chiaro che l’intero libro non era altro che una collezione di parole altisonanti, adoperate a sproposito … L’A, .nonostante l’assoluta buona fede con cui controllava la giustezza delle argomentazioni del recensore, non si fermò neppure un istante sui difetti e gli errori che venivano presi in giro, ma involontariamente si mise a ricordare sin nei minimi particolari il proprio incontro e la conversazione con il recensore…. E ricordatosi che durante l’incontro aveva corretto quel giovane in una parola che rivelava la sua ignoranza, l’A. trovò in qs la ragione dell’articolo

(TOLSTOJ Anna Karenina)