CALASSO – L’impronta dell’editore

I progetti (editoriali) che hanno reso grandi gli editori del ‘900 … oggi verrebbero subito bloccati da occhiuti manager editoriali … Una volta gli editori non avevano manager ma contabili. E questo li rendeva più agili e più inclini all’azzardo. Oggi è facile che l’editore diventi un … aggregato occasionale incapace di sprigionare quell’elemento magico che persino gli esperti di marketing ritengono essenziale per avere un qualche successo di mercato: la forza del marchio … Fra i grandi successi internazionali degli ultimi 20 anni non si dà un solo libro di cui si possa dire che è stato imposto dalla pubblicità … (Dei) due pericoli che incombono oggi sull’editoria (uno sono) le iniziative sconsiderate di manager che troppo poco sanno degli oggetti di cui trattano (i libri stessi).
Per certa concezione dell’editoria googlizzata il mondo potrebbe anche scomparire, perché superfluo. E comunque sarebbe sostituito dall’informazione sul mondo (anche se potrebbe essere errata)… Si è appannata la distinzione fra informazione e conoscenza, si vuole fare a meno del giudizio, quella capacità primordiale di dire sì o no…
Hesse e Brecht erano allora i 2 grandi Autori della Casa editrice: incompatibili fra di loro, l’Editore era ugualmente ammiratore ed amico di entrambi.

(CALASSO L’impronta dell’editore Piccola Biblioteca ADELPHI)